Tartufo

ll tartufo nero estivo

Tartufo Nero Estivo “Scorzone” tagliato a fette ed essiccato a bassa temperatura in modo naturale. Prodotto adatto per cucinare pietanze come pasta, pane, pizza, carne, verdure.

Peso netto: 15 g da secco che corrispondono a circa 40-50 g di fresco.

Utilizzo: prima di usarlo mettere in acqua calda per almeno 15 minuti la quantità di fette di Tartufo Nero Estivo necessarie per la pietanza.


Il prodotto è stato creato dalla nostra Azienda Agricola ed è ricavato da una piccola tartufaia coltivata posta nel territorio mantovano. I tartufi vengono cavati con l’ausilio di cagnolini addestrati alla raccolta, quindi il prodotto è perfettamente maturo e al massimo delle sue caratteristiche organolettiche. Il prodotto essiccato non ha profumo molto evidente, ma una volta messo in acqua recupererà tutti i suoi aromi.
Perché scegliere il tartufo estivo?
  • il Tartufo Estivo ha un profumo aromatico che richiama nocciole e funghi porcini, e un sapore deciso ma morbido, che piace davvero a tutti.
  • il suo costo inferiore rispetto a quello di altri tipi di tartufo, lo rende un ingrediente ideale per un’occasione speciale senza spese eccessive
  • è un tartufo resistente, che si conserva anche per 4-5 giorni dopo l’acquisto
  • il suo aroma viene valorizzato dalla cottura: sono quindi tante le ricette in cui il tartufo estivo riesce a dare un tocco in più
  • può essere utilizzato anche a crudo, ad esempio grattugiato sulle classiche uova fritte!
Valori nutrizionali del Tartufo Scorzone
Contiene molte proteine ad alta digeribilità, con un elevato indice di qualità proteica. Di rilievo sono anche i contenuti in sali minerali e in fibra, mentre l’apporto calorico risulta estremamente ridotto: 100 gr di prodotto fresco forniscono circa 40-45 kcal.
Quanto ne serve?
L’uso principale che si fa del tartufo estivo fresco è come condimento grattato o fatto a lamelle: volendo preparare una pasta al tartufo estivo per 4 persone, il quantitativo sufficiente è 100 grammi, tuttavia per proporre un menù completo o per più persone, si consiglia di acquistarne una quantità ben maggiore.
Consigli per la conservazione
Il tartufo estivo viene confezionato in materiale tecnico ad hoc per il trasporto di prodotti freschi. Una volta consegnato, il consiglio è di consumare il tartufo estivo fresco nei successivi 4 giorni. Nonostante il tartufo estivo sia uno tra i tartufi più resistenti, per una conservazione ottimale consigliamo queste modalità: 1) in frigorifero (tra 2° e 6°), avvolti singolarmente nella carta assorbente, chiusi all’interno di un contenitore ermetico per alimenti; la carta deve essere sostituita, se necessario anche tutti i giorni e bisogna eliminare la condensa nel barattolo. Si formeranno delle piccole muffe bianche intorno al tartufo, derivanti dalla normale traspirazione e dalla perdita di acqua dello stesso; in questo caso il tartufo non è ancora rovinato. Si può definire rovinato, quando inizia a perdere la sua consistenza, a diventare molle e di conseguenza ad emettere un cattivo odore. Periodo di conservazione: dai 7 ai 15 gg circa. 2) In congelatore: a) Intero: dopo aver pulito ed asciugato il tartufo Nero Estivo o Scorzone Fresco, come ti spieghiamo qui sotto, può essere congelato intero in un contenitore di vetro o plastica per uso alimentare. In tal caso dovrà essere utilizzato ancora congelato. Periodo di conservazione: Circa 5 Mesi. b) In salsa: dopo aver pulito ed asciugato il Tartufo Fresco, come visto in precedenza, occorre macinarlo e farlo scaldare in un pentolino con olio extravergine di oliva o burro. Prima che raggiunga l’ebollizione spegnere il fornello e farlo raffreddare per bene. Mettere la salsa, secondo quantità idonee per preparare un numero definito di porzioni (es. per 4 o 5 persone), in contenitori ermetici, ricoprire il tutto con olio extra vergine di oliva o burro e mettere in congelatore. Periodo di conservazione: circa 6 mesi.
Consigli per la pulizia
Considerato che il tartufo estivo cresce sotto terra, vi verrà consegnato con possibili residui di terra per una sua migliore conservazione. Il tartufo va infatti pulito con cura solo immediatamente prima del consumo. Quindi: tirare fuori dal frigorifero il tartufo almeno un’ora prima di utilizzarlo, e considerato che il tartufo estivo è la tipologia di tartufo tra le più resistenti, è consigliabile tenerlo immerso in acqua fredda per circa 10 minuti quindi, sotto un filo di acqua fredda corrente del lavello, togliere i residui di terra con una spazzola a setole medio-dure o con uno spazzolino da denti fin quando la scorza nera sarà pulita. Asciugarlo con un panno asciutto.
Come cucinare il Tartufo Nero Estivo o Scorzone Fresco: Si può affettare con un affetta tartufi su primi piatti, secondi piatti o contorni, ed abbinarlo con olio extra vergine di oliva o con del burro. Il tartufo fresco può essere usato per realizzare moltissime ricette. I primi piatti non devono essere troppo elaborati, per dare risalto all’aroma del tartufo. Può essere degustato crudo o scaldato ma non cotto per mantenerne le proprietà. Il Tartufo Estivo è molto utilizzato anche per la preparazione di salse ed insaccati. Ricetta consigliata: frittata al tartufo, pappardelle al tartufo oppure Risotto al Tartufo Nero Estivo e carne tartufata.

Richiedi Informazioni